Spighe di grano da Confartigianato contro la violenza sulle donne

Spighe di grano da Confartigianato contro la violenza sulle donne

 

Saranno dedicate alle donne vittime di violenza le spighe di grano, simbolo scelto dalle imprenditrici di Confartigianato Pistoia per celebrare l’8 marzo.

Venerdì alle 11 le dirigenti del gruppo provinciale Donne Impresa saranno a Montecatini, nella sede di “Liberetutte” (via Marconi, 51), per incontrare le operatrici del centro antiviolenza che da anni aiuta le donne ad affrontare ed elaborare il trauma della violenza e gli effetti che questa produce. Contestualmente Confartigianato lancerà le ‘quote rosa”, un particolare pacchetto di agevolazioni e sconti sui servizi per le imprese gestite da donne sostenuta dalla Banca del Monte di Lucca, la consegna delle spighe vuole ricordare, in occasione della Festa della donna, la lotta che, nell’Ottocento, le trecciaiole combatterono per sconfìggere la concorrenza cinese. Giunta alla X edizione, la “festa delle spighe” costituisce un appuntamento ormai tradizionale per le imprenditrici pistoiesi che, a partire dal 2004, hanno consegnato le spighe ai sindaci della provincia, al Prefetto, alle forze dell’ordine, alle giornaliste pistoiesi, alle dirigenti scolastiche alla presidente del Tribunale di Pistoia e ad alcune esponenti della Magistratura, alla presidente e agli assessori e consiglieri donna della Provincia di Pistoia, alle monache-artigiane dei conventi di clausura pistoiesi e. lo scorso anno, alle badanti.

Come spiega la presidente provinciale del gruppo Donne Impresa di Confartigianato. Claudia Venturini, l’idea di sostituire la mimosa con le spighe di grano è nata dalla scoperta che il celebre sciopero delle trecciaiole del 1896 fu effettuato per protestare contro le tariffe da fame applicate dai committenti dopo che il mercato era stato invaso dalle trecce di paglia di riso importate dalla Cina a prezzi stracciati: le trecciaiole boicottarono la lavorazione delle trecce con cui si realizzavano i famosi cappelli di paglia di Firenze, riuscendo a bloccare l’intera filiera e a sconfiggere la concorrenza sleale”.

Ancora oggi – prosegue Venturini – gli artigiani e i piccoli imprenditori conto terzi soffrono un’analoga concorrenza sleale ed è per questo che le imprenditrici di Confartigianato Pistoia hanno scelto di ricordare la lotta delle trecciaiole. optando per le spighe di grano al posto della mimosa Ed è sempre in questa ottica che l’associazione ha pensato di lanciare, in occasione della festa della donna, le Quote rosa, ovvero delle agevolazioni dedicate alle titolari d’impresa’.

“Ma ciò che più ci preme, in questo momento – conclude la presidente di Donne impresa – è legare il nostro messaggio di legalità e di solidarietà al femminile alla denuncia contro le violenze perpertrate contro le donne, spesso all’interno della stessa famiglia, per mantenere viva l’attenzione dell’opinione pubblica su questo terribile fenomeno”.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi