Uno spettacolo teatrale per dire basta: fermiamo tutte le violenze alle donne!

Uno spettacolo teatrale per dire basta: fermiamo tutte le violenze alle donne!

I CASI di violenza sulle donne sono in aumento. Ad informarci sui preoccupanti dati è la presidente dell’associazione 365giornialfemminile Giovanna Sottosanti durante la presentazione del prossimo appuntamento sul tema della violenza di genere a Monsummano. In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, martedì 25 novembre alle 21.15, il Museo d’arte contempporanea e del novecento di Villa Martini ospiterà una performance teatrale d’eccezione. Uno spettacolo itinerante tra le stanze della Villa dal titolo «Nelle mani di Barbablù. Storie di ordinaria violenza» ideato e diretto dal regista Orlando Forioso ed organizzato dagli assessorati all’educazione e alla formazione, cultura, politiche sociali e pari opportunità del Comune di Monsummano e II Teatro dei Garzoni-Teatro Toscana Pescia, in collaborazione con U Svegliu Calvese (Corsica – Francia) TeatrEuropa de Corse e l’immancabile associazione 365giornialfemminile – LibereTutte, che il prossimo anno celebrerà i 10 anni di attività in difesa delle donne. Nelle stanze del museo di arte contemporanea e del Novecento il pubblico verrà coinvolto direttamente nelle performance teatrali.
«Dodici interpreti, dodici voci per narrare storie di ordinaria violenza – ha detto il regista – con testi nati dall’improvvisazione, da scritture individuali o ispirati al blog del Corriere della Sera: “la 27esima ora”. Monologhi, dialoghi, performance, frammenti di vita sparsi in un palazzo che è quello di un Barbablù non più favolistico, ma legato alla cronaca quotidiana. Le nuove spose di Barbablù si chiamano Maria, Greta, Veronica, Regina, Giulietta, Sara, Jessica, Rosaria e sono quelle ragazze, quelle fidanzate, quelle mogli e madri che nel chiuso delle mura di casa non vivono sogni ma incubi, che spesso terminano in maniera violenta, e solo raramente in una fuga a testa alta. Tra gli interpreti ci saranno Martina Ancillotti, Massimo Bartolesi, Marco Bertini, Carolina Bertocci, Cristina Biagi, Sabrina Carrara, Massimo Domini, Marco Giori, Alessandra Grasso, Valentina Grazzini, Martina Miceli, Ilaria Nannini, Francesca Panteri, Tania Pasquinelli, Serena Polpini, Lorenzo Spadoni, Alessandro Vicini.
«La violenza di genere è in aumento – ha detto Giovanna Sottosanti – ma ogni volta che proponiamo al pubblico informazioni, articoli o progetti divulgativi sul tema, aumentano anche e chiamate inattese e le richieste di aiuto. Per questo bisogna informare perchè il problema è soprattutto culturale».
 


Allegati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi