Un chilometro di strada: tanti amici per sostenere Liberetutte

Un chilometro di strada: tanti amici per sostenere Liberetutte

 

NE HA FATTA di strada «Liberetutte», l’associazione che dal lontano 2003 ha attivato lo sportello antiviolenza per la provincia di Pistoia. Come da tradizione, giovedì scorso l’associazione ha promosso la cena annuale di autofinanziamento, proprio dal titolo «Un chilometro di strada contro la violenza». «Una strada da percorrere — dice la responsabile del centro, Giovanna Sottosanti — insieme a chi ci ha dato e continua a darci sostegno per ottenere quel cambiamento culturale necessario a far cessare gli episodi di violenza».

Il grazie di «Liberetutte» è per tutti quelli che hanno contribuito alla bella serata: l’attrice Daniela Morozzi «conosciuta — ricorda Sottosanti — grazie alla comune amica Paola David», i gestori del nuovo ristorante «La Tranquillona» di Serravalle — «Andrea Pieri è stato uno squisito padrone di casa e ha proposto un raffinato menù toscano» —, gli artisti che hanno donato le loro opere a favore dell’associazione — Massimo Biagi, Luigi Papotto, Daniele Capecchi, Dario Longo, Stefania l’untatoli, Elisabetta Scarpini — e ancora il Credito cooperativo della Valdinievole, il notaio Massimo Regni, la Nuova Comauto con Francesca Giusti, Piante Zelari… E un grazie speciale, di cuore — conclude Giovanna — va agli avvocati Chiara Mazzeo e Francesca Barontini e alla psicologa Luisa Bonafede che fin dall’inizio hanno creduto e sostenuto il nostro progetto».


Allegati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi