Quando la violenza alle donne è in casa

Quando la violenza alle donne è in casa

 

«VIOLENZA alle donne tra le mura domestiche». E questo il titolo del convegno organizzato dal Comune di Monsummano e il centro antiviolenza «Liberetutte» per venerdì 4 novembre. L’iniziativa si terrà alle 15 nella sala congressi della fattoria medicea in via Cesare Battisti.

AD APRIRE i lavori del convegno sarà l’assessore comunale alle pari opportunità Barbara Dalla Salda ed il sindaco Rinaldo Vanni. Dopo di loro, seguiranno gli interventi di Sabrina Meiosi, psicologa del consultorio della Asl 3 Valdinievole e del vicequestore aggiunto, dirigente del commissariato di Pescia, Lina Iervasi.

TOCCHERÀ a lei trattare il tema degli «aspetti giuridici del fenomeno della violenza di genere». Nella seconda parte del pomeriggio, invece, il tema sarà trattato da funzionario della regione Toscana per i servizi alla persona Anna Ajello. Sarà lei a parlare del contributo della regione nel percorso di assistenza alle donne che subiscono violenze e dalla coordinatrice del centro antiviolenza Liberetutte di Montecatini, che interverrà su «Il centro antiviolenza ed il suo territorio: Liberetutte ieri, oggi e domani». A moderare il convegno sarà il comandante del corpo unico di polizia municipale, che ha organizzato l’iniziativa. Vinicio Nannini. L’ingresso è al convegno è libero. Il centro Liberetutte, grazie al lavoro svolto da un gruppo composto da sole donne con una lunga esperienza sul campo, offre sostegno e aiuto per uscire dall’incubo della violenza.

 

di A.F.


Allegati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi